Project Description

Progetto Iccs (Industria, Cultura, Creatività, Sviluppo)
Università Ca’ Foscari Dipartimento di Management

Iccs è un articolato e ambizioso progetto di ricerca elaborato nel 2013 dal Laboratorio di Management delle Arti e delle Culture – m.a.c.lab – dell’Università Ca’ Foscari e finanziato dalla Regione Veneto – Fondo Sociale Europeo. Industria, Cultura, Creatività e Sviluppo sono le parole chiave del progetto. Assieme compongono l’acronimo ICCS, la variabile X, l’incognita che sorge dall’intersezione, tanto esaltata di questi tempi, tra l’immaterialità dell’immaginario artistico e la concretezza del vincolo economico.

In un clima sociale e politico che postula l’arte, la cultura e la creatività come fattori d’innovazione sociale e rilancio del Made in Italy, il Progetto X si propone di analizzare le pratiche che dimostrano (o meno) questa ipotesi. Per farlo, aggrega un eterogeneo team di sette assegnisti di ricerca coordinati da Fabrizio Panozzo, Monica Calcagno e Michele Tamma che, nella sua stessa composizione, riflette le sfaccettature del rapporto tra economia e cultura. A chi studia le industrie creative culture-based (Chiara Artico e Erika Cavriani), la sociologia della creatività (Laura Lucia Parolin) e le politiche culturali (Chiara Tullio) si affiancano quattro ideatori e curatori di iniziative artistiche – Marco Baravalle (Sale Docks), Viviana Carlet (Lago Film Fest), Gianluca D’Inca Levis (Dolomiti Contemporanee) e Anna Zerbaro (Pulsart-Restart) – che hanno saputo innovare il panorama della produzione culturale contemporanea in Veneto. Questo mix di competenze rappresenta un’esperienza anomala, e finora unica nel panorama nazionale, di commistione tra teorie dell’economia e del management culturale e pratica organizzazione di processi e realizzazione di prodotti che trasmettono arte e cultura. Il work in progress ed i prodotti della ricerca saranno raccolti e raccontati nel sito progettox.org e diffusi in momenti di incontro con il pubblico, le imprese e le istituzioni tra l’estate del 2014 e la primavera del 2015.